+39 06 5421 8172

Piazzale Giulio Douhet, 29 - Roma

Aperti tutti i Giorni

10 Consigli per Affrontare Una “Dura” Lezione di Yoga

Alcuni giorni entri nella hot room come un vichingo, altri come un ghiro. E’ normale. Il corpo è diverso ogni settimana. Rispetta come ti senti. Sia che tu spinga forte o che ti culli con il respiro e tieni un ritmo più easy, puoi goderti la classe comunque. Ecco alcuni consigli per i giorni “tosti”:
1. Avvolgi la tua bottiglia d’acqua in un asciugamano e appoggiala orizzontale sul pavimento. La mantiene fresca durante le lezione ed ti da sollievo. Evita invece l’uso di acqua ghiacciata. È uno shock troppo forte per il corpo e inibisce i nostri naturali meccanismi di raffreddamento.
2. Perdi il fiato e hai perso la pratica. Se sei senza fiato, assicurati di respirare attraverso il naso. Fai un’espirazione lunga (6 secondi) per abbassare la frequenza cardiaca e riprendere la connessione con il respiro.
3. Allarga le dita dei piedi e premi l’alluce per stabilizzarti durante la serie in piedi.
4. Senti dolore? Fai un passo indietro. Il dolore è un segnale che hai spinto troppo. La pratica deve essere faticosa e deliziosa, non una tortura.
5. Lascia il sudore sul tuo corpo. Il sudore è l’aria condizionata personale del tuo corpo, lascia che faccia il suo lavoro. È anche sterile. Il tuo asciugamano no.
6. Sorridi (solo un po ‘però – o potresti sembrare un po’ pazzo) ci vuole meno sforzo che tenere un’espressione accigliata.
7. Saluta il tuo telefono e lascia la tua vita sociale / lavorativa fuori con le tue scarpe. Questo è il tuo momento per connetterti con te stesso.
8. Copri il tappetino da yoga con un asciugamano spesso in modo da non continuare a scivolare durante le lezione.
9. A fine lezione ritagliati almeno un paio di minuti di relax a terra prima di ributtarti nella giornata.
10. Infine ricorda, stai diventando più sano. E un corpo sano non è infastidito dal calore.